Seleziona una pagina
Nel libro Biofotoni e Autoguarigione, l’ing. Maurizio Stefani e il dott. Francesco Oliviero presentavano il dispositivo NAMASTE, creato sulla base della teoria dei biofotoni di Popp. Con il dispositivo NAMASTE sono stati realizzati anche dei rimedi per armonizzare i Chakra.
I rimedi hanno preso il nome di Chakra Sense. Sono nove, uno per ogni singolo chakra più due “armonizzatori” generali.

La scelta del rimedio può avvenire eseguendo un test kinesiologico quantistico o utilizzando apparecchiature bioelettriche (EAV, Mora, Vega ecc.). I Chakra Sense possono essere consigliati anche su base “analogica”, mettendo in relazione il tipo di disarmonia con il chakra che ne governa il riequilibrio.

Ricorda che i chakra sono dei trasduttori delle frequenze sottili dell’energia cosmica (Chi) e hanno la funzione di mettere in collegamento il Chi con gli organi del corpo e con i meridiani di agopuntura.

Abbiamo creato una serie di brevi guide per approfondire la conoscenza dei chakra, così da poterne capire meglio il loro funzionamento e per poter utilizzare anche Epicard in maniera più consapevole. Una delle funzioni di Epicard è, infatti, quella di permettere all’energia vitale di riprendere a scorrere correttamente nel tuo sistema energetico sottile e di conseguenza nei tuoi apparati psicofisici.

I Chakra Sense si trovano presso tutte le farmacie nazionali, previa richiesta, oppure online su bioregenera.com.

È in corso di pubblicazione un nuovo libro, il Manuale dell’Episcienza, che racchiude l’esperienza di Biofotoni e Autoguarione, approfondita secondo le ricerche sviluppate negli ultimi anni dall’ing. Stefani e dal dott. Oliviero.

Su quali informazioni agisce il Chakra Sense?

Ciascun rimedio agisce sulle seguenti informazioni:

  • cancello le memorie del passato
  • applico lo specchio
  • cambio, scelgo e divengo consapevole
  • accetto e trasformo tutto
  • vivo il presente
  • ho fede nella vita
  • realizzo la perfezione dell’Unità.

Modo d’uso

Per l’assunzione dei rimedi:

20 gocce in mezzo bicchiere d’acqua oligominerale (non gassata), 2 volte al giorno.

I Chakra Sense: 7 + 2

Chakra Sense 1

Il primo chakra regola i bisogni primari per la sopravvivenza e ci permette di raggiungere la stabilità materiale e il “terreno solido” su cui costruire la nostra esistenza.

COMPOSIZIONE

Ribes nero (Ribes nigrum L.) gemme, Equiseto (Equisetum arvense L.) parti aeree, Ontano campestre (Ulmus campestris L.) gemme, acqua, alcol, stabilizzante (glicerina).

Chakra Sense 2

Il secondo chakra è il centro della creatività, delle energie sessuali e delle emozioni.

COMPOSIZIONE

Pioppo (Populus nigra L.) gemme, acqua, alcol, stabilizzante (glicerina).

Chakra Sense 3

Il terzo chakra rappresenta il collegamento con l’ambiente in cui viviamo e ci mostra la percezione del valore che abbiamo di noi stessi.

COMPOSIZIONE

Betulla (Betula alba L.) gemme, Sanguinello (Cornus sanguinea L.) gemme, acqua, alcol, stabilizzante (glicerina).

Chakra Sense 4

Il quarto chakra è il centro dell’identità, del coraggio di essere noi stessi, dell’amore incondizionato e del senso di comunione e di unità con tutto ciò che ci circonda.

COMPOSIZIONE

Gelso (Morus nigra L.) gemme, acqua, alcol, stabilizzante (glicerina).

Chakra Sense 5

Il quinto chakra ci aiuta a esprimerci e a comunicare attraverso la parola, attraverso i gesti e le forme creative, per esprimere la nostra essenza nell’ambiente in cui viviamo.

COMPOSIZIONE

Mandorlo (Prunus amygdalus Batsch.) gemme, Centella (Centella asiatica L. Urb.) parti aeree, acqua, alcol, stabilizzante (glicerina).

Chakra Sense 6

Il sesto chakra rappresenta la progettualità, la capacità di andare oltre i comuni orizzonti, l’intuitività e l’immaginazione.

COMPOSIZIONE

Eufrasia (Euphrasia officinalis L.) parti aeree fiorite, Pino (Pinus montana Mill.) gemme, acqua, alcol, stabilizzante (glicerina).

Chakra Sense 7

Il settimo chakra ci permette di raggiungere una piena consapevolezza, di collegarci con il cielo, con la divinità interiore, con la spiritualità.

COMPOSIZIONE

Ginepro (Juniperus communis L.) giovani getti, acqua, alcol, stabilizzante (glicerina).

Chakra Sense ARMONIA

Il rimedio Armonia serve ad armonizzare tutti i chakra, per facilitare quindi la circolazione dell’energia attraverso tutti i centri energetici. Si utilizza come porta di accesso il plesso solare, perché è il più grande centro nervoso autonomo nella cavità addominale e controlla i riflessi della respirazione e delle funzioni addominali.
Il plesso solare si trova nella regione dell’arteria celiaca dietro alla stomaco e sotto il diaframma.
Plesso significa “insieme di cose” e solare deriva da Sole, e indica pertanto il “calore”.
Il plesso solare rappresenta il nostro sole, il nostro centro di energia. Da qui assorbiamo l’energia solare che, nutrendo il nostro corpo eterico, mantiene e vitalizza il nostro corpo fisico.
Inoltre, è strettamente associato alle emozioni e ai sentimenti. Spesso, infatti, quando siamo presi da forti emozioni utilizziamo le espressioni “sento un pugno allo stomaco” oppure “ho lo stomaco chiuso”.
Ansia e stress si ripercuotono nella zona del plesso solare, causando dissenteria o stipsi, gastrite, colon irritabile, fame nervosa.
Tutto questo accade perché nella zona del plesso solare si trovano tantissimi recettori nervosi che registrano anche il nostro più piccolo cambiamento d’umore.
Ecco perché applicare calore in questa zona distende e dà immediato sollievo.

Possiamo portare calore al nostro plesso solare con il Rimedio 8, il Chakra Sense Armonia, che al tempo stesso provvede ad armonizzare le entrate e le uscite dei sette chakra e a ottimizzare lo scambio di energia tra di essi, per mezzo dei canali energetici Ida e Pingala.

COMPOSIZIONE

Assenzio (Artemisia absinthium L.) parti aeree fiorite, Genziana (Gentiana lutea L.) radice, acqua, alcol, stabilizzante (glicerina).

Chakra Sense OMNIA

Il rimedio Omnia rappresenta un passpartout per il riequilibrio dell’energia che scorre all’interno dell’essere umano. Può essere uno starter, uno sblocco da usare prima di altri rimedi, oppure può essere usato alla fine della terapia per stabilizzarne l’efficacia, o anche come mantenimento del livello ottimale di circolazione energetica tra i chakra.

In caso di utilizzo come “sblocco” si dovrà assumere il rimedio come da indicazione del terapeuta, mentre per il mantenimento della circolazione energetica sono sufficienti 12 gocce in poca acqua, una o più volte al giorno.

COMPOSIZIONE

Ginepro (Juniprus communis L.) giovani getti, Fucus (Fucus vesiculosus L.) tallo, Quercia (Quercus robur L.) gemme, acqua, alcol, stabilizzante (glicerina).